l'azienda, Suino Nero di Parma

A CHE PUNTO SIAMO

A CHE PUNTO SIAMO

OGNI TANTO TIRO LE SOMME

 

Qualche giorno fa ho avuto il piacere di essere intervistata dalla Gazzetta di Parma e così per me è diventato inevitabilmente un momento di fare un bilancio..

Non parlo mai al singolare perchè bensì buona parte delle idee e iniziative siano farina del mio sacco, per metterle in atto ho sempre potuto contare su Gabriele, siamo 4 braccia!

Come si legge nell'articolo, e come ho scritto su questo sito, io con l'agricoltura non c'entravo nulla ma piano piano ho iniziato ad interessarmi e così sono arrivata a sviluppare il progetto dello Spineto.

Una delle cose che vedo frequentemente è che se mentre alcuni imprenditori agricoli giovani raccolgono con entusiasmo la sfida di portare avanti l'azienda di famiglia, altri lo fanno solo perchè pensano di non avere alternative e quindi non hanno il giusto entusiamo. Perchè la parola d'ordine è entusiamo: ho imparato che un lavoro così difficile da costruire da zero necessita di entusiasmo costante perchè farsi abbattere è facile ma bisogna sempre guardare avanti!

Sono quel tipo di persona che mette in cantiere sempre mille cose e in agricoltura diventa impossibile proprio per i tempi che richiede questo settore.

Ma ogni tanto occorre che io mi fermi e guardi indietro per riuscire a capire che qualcosina è stato fatto...ovviamente abbiamo tantissima strada da fare, ma diciamo che almeno è stata presa la strada giusta!

Detto questo volevo ringraziarvi....perchè mi avete sommersa di messaggi bellissimi, anche semplicemente clienti che non mi conoscono: avete capito chi sono e da dove sono partita.

Vi riporto una bellissima frase che ogni tanto devo rileggere:

"La natura concede a tutti i semi le stesse potenzialità.

Solo pochi però diventano frutti.

Gli altri marciscono e rientrano nel ciclo energetico dell'indistinto.

La consapevolezza è la conquista che aiuta a staccarti e differenziarti dall'indistinto.

La decisione è il motore del cambiamento.

Comincia a dedicare più tempo e attenzione alla conoscenza di te stesso della tua vera natura.

Fai della tua vita un'opera d'arte."

 

(dal libro "La felicità sul comodino" di Alberto Simone)